BEN KATCHOR
MY NEW YORK
4 • 6 MARZO
AL FESTIVAL
In occasione di BilBOlbul 2011, nella hall, nella caffetteria e in altri ambienti dell'Hotel Roma vengono esposte le suggestive vedute di New York realizzate dal fumettista Ben Katchor.
Le sue storie rappresentano una quotidianità solo apparentemente ordinaria: attraverso impercettibili deviazioni dal normale corso degli eventi, l'autore americano ci conduce in un universo in cui la realtà e la sua rappresentazione si confondono.
Le stampe esposte raffigurano lo skyline newyorkese ed evocano le atmosfere della Grande Mela, rese ora attraverso il bianco e nero, ora con acquerelli dalle tinte accese. Tra le riproduzioni in mostra, oltre a tavole tratte da Hotel & Farm e L'ebreo di New York, vengono presentate anche quelle dei disegni realizzati per l'opera The Carbon Copy Building, che nel 2000 ha vinto l'Obie Award come "migliore nuova produzione americana".
BIOGRAFIA
Ben Katchor nasce nel 1951 da una famiglia Yiddish a Brooklyn. Oltre ad essere tra i migliori autori americani di graphic novel, insegna alla New York School of Arts. Nel 1988 inizia la pubblicazione delle strisce settimanali dedicate a Julius Knipl, Real Estate Photographer, poi raccolte nel volume omonimo. É autore di numerose altre opere a fumetti, tra cui The Cardboard Valise, Hotel & Farm e L'ebreo di New York e di una serie mensile per la rivista di architettura "Metropolis". Settimanalmente pubblica delle strip su le più importanti riviste statunitensi come "New Yorker" e "New York Times". Nel 1995 Ben Katchor ha ricevuto una borsa di ricerca dalla Guggenheim Memorial Foundation e nel 2000 è stato il primo fumettista a essere premiato con il prestigioso MacArthur-Genie Prize, che viene assegnato agli artisti americani che si sono distinti per la qualità della loro opera. Per il teatro, nel 1999, ha scritto il libretto e disegnato le scene per l'opera The Carbon Copy Building. È stato il soggetto di Pleasures of Urban Decay, un documentario del regista Samuel Ball. Ha collaborato con il celebre fumettista Art Spiegelman alla stesura del suo ultimo graphic novel L'ombra delle torri.
IL FESTIVAL È PROMOSSO DA: COMUNE DI BOLOGNA, REGIONE EMILIA-ROMAGNA ASSESSORATO ALLA CULTURA, PROVINCIA DI BOLOGNA SERVIZIO CULTURA E PARI OPPORTUNITÀ, FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA, FONDAZIONE DEL MONTE, CINETECA DI BOLOGNA, MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO DI BOLOGNA, BIBLIOTECA SALABORSA, ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ BOLOGNA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA, ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BOLOGNA
TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI A HAMELIN ASSOCIAZIONE CULTURALE • WWW.HAMELIN.NET